Il Web Design è morto?

Il sito web è morto?

Un interrogativo che terrorizza molti sviluppatori, rassicura chi ha deciso di iniziare la propria attività partendo da una pagina Facebook, un profilo Linkedin, un album di foto pubblicate su Instagram.


Diversi influencer importanti hanno affermato che molte attività collegate all'Internet di oggi(SEO, creazione siti web) sono morte, o meglio stanno scomparendo dai radar delle richieste degli utenti di Google, Bing e Yahoo. Perchè per raccontarsi dicono che sia più facile rafforzare la propria presenza sui social network anzichè presentare freddamente la propria attività.


PRIMO PASSO


Penso che sia morto il sito web di chi non ha nulla da raccontare della propria professione,


quello con quattro pagine di presentazione di un sito vetrina, che è come un'inserzione pubblicitaria su una rivista di annunci. Semplicemente non si vede. Il motore di ricerca non la vede, e quindi l'utente finale non la vede di conseguenza.

I mezzi per raccontarsi oggi sono tanti e anche facili da usare e alla portata di tutti.

Bisogna studiare quali problemi risolve la professionalità e il lavoro di ognuno di noi, farsi delle domande, molto prima che affidarsi al web master o la web agency di turno.

Cosa cercano i nostri potenziali clienti, quali problemi andiamo a superare con il nostro lavoro e quali mezzi attuali sono utili per raccontarsi e raccontare quello che facciamo.



Un sito web è come una casa, la nostra casa. Se è bella, ma non viene arredata secondo la nostra personalità rimane fredda, e non ha niente da raccontare.


Un sito web è come una macchina sportiva, un aereo meraviglioso. Ma ha bisogno del carburante per decollare.

E quella benzina che fa volare il nostro sito web, la nostra attività, è la passione che mettiamo nel nostro lavoro, la nostra voglia di raccontarci, le domande che ci facciamo e che ci fanno quotidianamente.

E i canali di comunicazione, le piattaforme, gli strumenti per metterci on line sono solo dei mezzi per raccontarci.



Se non abbiamo niente o poco da raccontare, allora la risposta alla domanda inziale è:


SI, il sito web è morto. Il nostro. Ancora prima di nascere.

Se volete dare spazio alla vostra attività, troviamo insieme la strategia migliore per usare gli strumenti più adatti. Sono a vostra disposizione.

CONTATTAMI

Sono a tua disposizione

Nome

E-Mail

Scrivi Qui La Tua Esigenza